Lavaggio Mani

Lavaggio Mani

> Azienda
> Divisione Farmacie
> Divisione Ospedaliera
> Divisione Diagnostici

CONTATTI

Eurospital spa
via Flavia 122
34147 Trieste
ITALIA

Telefono
+39 040 89.97.1
Fax
+39 040 28.09.44

 

 

 

Clicca qui per approfondire l'argomento


Lavaggio Mani

Il corretto lavaggio delle mani in ambito ospedaliero è obbligatorio:

  • in caso di contatto accidentale con liquidi biologici
  • prima e dopo aver mangiato
  • dopo aver tolto i guanti in seguito all'assistenza di un paziente
  • in seguito all'utilizzo dei servizi igienici
  • tra un contatto e l'altro tra diversi pazienti

e in generale in qualsiasi situazione in cui vi sia anche la minima possibilità di una contaminazione e di un’ eventuale infezione, tanto per il paziente quanto per l'operatore (medico, infermiere e qualsiasi operatore ospedaliero). L’uso dei guanti non sostituisce il lavaggio delle mani e anzi, i guanti contaminati, se utilizzati dall’operatore, possono diventare un veicolo spesso trascurato di diffusione dei microrgamismi nel’ambiente.
E fattore di rischio sono anche le mani non curate, oppure le unghie lunghe, lo smalto e tutti gli accessori, come orologi e anelli, dove possono annidarsi batteri.

E' per questo necessario il lavaggio delle mani con un antisettico, un composto chimico utilizzato per l'antisepsi, ovvero per la distruzione di microorganismi patogeni presenti su tessuti viventi, cute e mucose. Il lavaggio tradizionale prevede l'uso di acqua e sapone antimicrobico per eliminare la flora transitoria e quella resistente. Tuttavia oggi è possibile eseguire comodamente il lavaggio anche senza l'uso di acqua grazie ad appositi gel alcolici come IGEN, gel antisettico a base alcolica per il trattamento antisettico delle mani, la cui attività biocida si compone all'azione dell'alcol etilico e del triclosan in una formulazione attenta alla salute della cute. Vista la necessità di numerose operazioni di igiene delle mani nel corso di una singola giornata è importante che gli operatori utilizzino infatti un prodotto non aggressivo che riduca il rischio di dermatiti da contatto associate all'antisepsi e che non richieda l’uso di creme dermo protettive personali (il cui uso dovuto all’apertura di flaconi e contenitori contaminati può aumentare la flora batterica residente nelle mani.

La responsabilità del corretto lavaggio delle mani in ambito ospedaliero spetta a tutto il personale sanitario che effettua procedure assistenziali, con le opportune procedure comunicate dal direttore di unità ospedaliera e con le dovute differenze esistenti tra lavaggio sociale delle mani, lavaggio antisettico delle mani e lavaggio chirurgico delle mani (rispettivamente elencate per grado di importanza del lavaggio).

Il gel alcolico antisettico rappresenta la procedura più veloce per l’antisepsi delle mani non visibilmente
contaminate da materiale organico e quindi riesce a raggiungere più facilmente l’obiettivo di migliorare l’igiene del personale addetto all’assistenza. Il lavaggio con gel alcolico è infatti sostitutivo del lavaggio delle mani nella prevenzione delle infezioni ospedaliere e nella distruzione rapida della flora occasionale e riduzione della carica microbica della flora residente. continua >>